Bibbona

Truffe, due a domiciliari a Livorno

Turbativa d'asta e truffa ai danni dello Stato: queste le accuse che hanno portato il gip di Livorno a emettere due ordinanze di misura cautelare ai domiciliari con braccialetto elettronico e una terza misura interdittiva (divieto di esercitare qualsiasi ufficio direttivo e di rappresentanza, anche commerciale, di persone giuridiche e imprese, per un anno). Le ordinanze cautelari sono state emesse nei confronti dell'ex coordinatore della Protezione civile del Comune di Livorno Riccardo Stefanini, e di un imprenditore. La terza misura è invece a carico di un rappresentante commerciale di una società di Roma. Le indagini sono state coordinate dalla procura di Livorno e le misure eseguite dalla polizia.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie